Mese: Aprile 2016

I baristi del Circolo di via Giachino – The Barmans of Giachin Street Club

Da un racconto scritto di sera in quegli anni da Valter e Bruno.

I BARISTI sono stati quattro scaltri ragazzoni (tendenti alla mezz’età). . . Barman e animatori del Circolo “Combattenti” (divenuto “Rosso-Neri” per opportunismo o per mettere tutti d’accordo ?)
1. Il barista più maturo, il tranquillo Marioooooo (e chi più “o” ne ha più ne metta..) si può intuire perciò oltre alla velocità del suo servizio persino l’elevata statura del barista dall’alto numero di “o” finali che Mario tende sempre a prolungare quando pronuncia qualsiasi parola che termina in “o” ! Pomeriggio afoso : mai chiedere un chinotto a Marioo oltre a ripetere chinotoooo per conferma si verrebbe quindi investiti da una serie di ulteriori domande … “La vuoi in bicchiere o in bottiglia ?”
Seguirebbero un centinaio di domande tipo “a quale temperatura lo desideri col ghiacciooo o lisciooo”, “lo vuoi servitooo al bancooo o sedutoo a tavolinoo in posizione yoga o preferisci l’amaca”, “con spicchiooo di limone i o a fette sul bordoooo o dentrooo il bicchiere” ecc ..
Evitare di aggiungere che si vorrebbe bere il chinotto con “la cannuccia” perché si potrebbe vedere Mariooo partire per mete lontane armato di cesoie alla ricerca di una piccola molto piccola canna di bambù… L’avventuroso e assetato cliente si ritroverebbe così di “ooo” in “ooo” e di domanda in domanda con la gola talmente secca che una volta qualcuno giura di aver sentito un’ugola ventriloqua chiedere ai denti se fossero già arrivati al Il Cairo… Il relax è finito arriva
2. Calogero il giovane Nobile d’animo generoso ed infaticabile barista ‘intraprendente’.. allora irsuto sulla trentina , palestrato e moderno (tutto bracciali e jukebox) , dal sorriso accattivante giallo canarino, quando fumava ‘le bionde’ nella sua cavernosa bocca (tenuta spesso aperta ad assaporare il fumo) parevano aprirsi all’interno banchi di nebbia dai quali spuntavano puntute rocce bianco-ruggine a mò di scogli nelle schiume del mar tempestoso… c’era da sperare che la sua nobiltà e pacatezza non venissero mai meno altrimenti ci si poteva ritrovare proiettati in volo e piastrellati su qualche superficie a qualche centinaia di metri dal locale … Egli, dato il tanto doppio o triplo lavoro poteva permettersi un lussuoso hobby che gli procurava molte soddisfazioni : acquistare potenti auto nuove fiammanti per poi darle in “gestione” al fratello …
3. Pino (il fratello barista assente) instancabile ‘collezionista’ che ama contornarsi nei suoi frequenti viaggi di souvenir di altre città specialmente sulle fiancate dell’auto ricolme di graffiti e autografi d’autore ; a quei tempi ne aveva ottenuto uno di notevole pregio e dimensioni da un TIR sulla fiancata destra mentre ‘corteggiava’ un’auto che lo precedeva attratto dal suo posteriore … Pino sa rendere molto contento e gioioso il fratello Calogero nel presentarsi anche con un rinnovato aspetto esteriore talora nell’abbigliamento talora nell’aspetto del viso spesso lievemente tumefatto … L’ultima volta Calogero nel rivedere il Pino sorretto da una rinnovata impalcatura esterna (busto) dalla felicità ha battuto il record di salto in alto posseduto da Sara Simeoni elevandosi in una doppia giravolta unita da un triplo salto mortale con il quale ha quasi saltato l’edificio del Circolo amalgamando lo sforzo con un urlo quasi ruggente … se ne deduce ovviamente che Calogero è sempre stao un tipo mooolto calmo…
4. Gianni il barista basso ma super-attivo, voce baritonale tendente al tenore (super-frastornante)puoi trovarlo al banco o in qualsiasi altro meandro del Circolo che ‘faddituttoedipiù’ riuscendo, dopo aver stappato gli aperitivi-analcolici, versare tre Martini col la destra in un sol colpo mentre col la sinistra prepara quattro caffè al contempo sgomitando sulle leve e aprendo con l’anca la lavastoviglie usando le estremità inferiori (sullo sgabello) per scartare le buste di zucchero e ripianare le zuccheriere e qualcuno giura di averlo visto con l’alluce prensile portare velocissimo le tazzine e i cucchiaini sul banco e sistemare i piattini..!!!
Egli è, oltre ad un ottimo barman, un vero appassionato di football e quindi il Presidente della squadra di calcio del Circolo ! Ma la sua vera ambizione non è mai stata solo la squadra di calcio, ne solo vincere il campionato dei barman ma bensì egli cullava l’idea (illusoria) del pieno possesso del Circolo per potersi finalmente esibire nel suo show: Gianni l’ eletto dell’umanità a padrone dei fantascientifici video-game, colui che animato da conoscenze esoteriche usa ogni segreto, ogni trucco al solo fine di sconfiggere gli alieni invasori e conquistare sempre il record del bar !
Raduna a tale scopo e a tarda ora i suoi più affezionati clienti ed amici nel locale.. Dopo l’iniziale surrettizia offerta di una bicchierata si abbassano le luci si accende il flipper si alza il volume dello space-invaders ,nel juke box i Rokets, ed ecco la scommessa : “questa sera abbatto tutti i record !”
Si appresta alle gare con due lance “stile Falange Greca” costituite da colonne di monete da 100 £ sovrapposte a dispetto di tutti che certo non possono permettersi tali esborsi specialmente Naccio da tre ore davanti al Juke Box che si chiede perché i brani da lui selezionati non vengano riprodotti (suonati) nonostante abbia infilato nella gettoniera ben 13 rondelle da 15 millimetri 10 tappi della coca-cola raccolti mentre c’era Mariooo nel cestino del banco e 2 tappi del Campari e poi considerandoli troppo leggeri anche due cerchioni dell’auto di Calogero (!) che tanto se la sarebbe presa con Pino (!!!) . ma al posto del juke box si odono ben ritmati sgangherati accordi di chitarre ed organi distorti provenienti da chissà quale sottosuolo .. Naccio pensa tra se e se “il VF5 stasera è in gran forma”… ed abbandona il juke box per andarli a sentire..
Nel frattempo Gianni incurante di ciò che accade nel bar si cimenta sempre più nel suo show sottolineando l’impegno , con vere doti da sciogli-linguista, con gorgheggi ed urli dalle più svariate esclamazioni (minchia ed i suoi sinonimi nonché i corporei vicini tra i più utilizzati, spesso in singolare sequenza ed anche cantati) specie nei confronti dei suoi imberbi rivali impulsivamente ripete frasi del tipo “che culo oohh !” di solito quando gli soffiano inaspettatamente il record … !!!
Gianni ? “Eh?”, (giovani clienti) PRRRR !
(Gianni risponde:)“Chi di minch… ferisce di minch.. perisce “…
(Gianni giocando su Phoenix cantato:) “voola uccello bianco voola “,
(sul flipper in punta di piedi) “stè due palle del flipper…che spariscono nel buco..”
e poi successe … “Gianni.. QUALCUNO HA SUPERATO IL TUO RECORD!!…”
e Gianni replica col suo must “che culo oohh !!…” e via un’altra pila di 100 £ ….

Che bella seratina al Circolo.. vero? Gianni tira giù le serrande ..Buonanotte !

Bar Videogame
Bar Videogame