Suonare come 5 strumenti.. – Play as 5 instruments

un destino che fu portato dal vento per i ragazzi del VF5..
Bene .. ciao …dato che fa freschino e che Marco mi ha invitato in cantina, anche perchè ha un certo “rispetto” di me che sono il suo cugino maggiore, per sentirvi suonare… ragazzi mi presento sono Paolo … ah.. ho lasciato la macchina su (ma siamo tranquilli ?) e facciamo che per voi ho quasi vent’anni… e tanto mi ha parlato Marco di voi che non vedo l’ora di sentire di cosa siete capaci !… [segue timida esibizione di VF5] Paolo : Però..
REGISTRIAMO SUBITO TUTTO !! SI FIGO ! Allo scopo utilizziamo dei registratori a nastro (cassette – “tape”).. Naccio portò tutti i nastri che aveva a casa: nastro da pacchi, da regalo per fiocchetti, nastrini per abbigliamento, nastro adesivo, schotch isolante e anti-mosche ! “io i nastri li ho portati voi mettete il registratore” e Naccio fu “appeso” all’ingresso della porta della cantina…
Ne abbiamo registrate abbastanza di cassette da 60 minuti , 90 e persino copie da 46 minuti.. siamo riconoscenti agli amici che hanno retto in mano fermissimi i microfoni tutto il tempo in gran silenzio… a parte Naccio che al termine di ogni brano incideva (parlando al microfono) la frase “è finita” azionando pulsantini dei registratori e dei microfoni dall’effetto spesso dubbio ed impreciso..
Paolo : bene allora… posso avere una cassetta anch’io? L’ascoltero con attenzione e vi farò sapere cosa ne penso la prossima volta che vi trovate ..quand’è ? Ah bene sabato ..ok allora a sabato prossimo, e sappiate che il mio riferimento è Peter Gabriel per cui … non aspettatevi granchè.. Ciao…a tutti …Ciao Marco….vvrooom ..
Il sabato successivo “finimondo” Paolo arrivò quando ormai tutti non si ricordavano neanche più che dovesse tornare con un “responso”.. Paolo arrivato …tensione nervosa a 1000 .. attesa interminabile e sudorazione costante. Falsi “bho io non ne so nulla” di Marco

successe l’inverosimile, l’impossibile ma anche l’imprevisto !
P.: “Bene ragazzi ho sentito con calma ed attenzione i vostri brani questa settimana e se me li eseguite un attimo con questo (microfono da guerra del 45) vi faccio sentire cosa ci metterei su come cantato” ! [VF5: come ?? cantato ???!!!]

ASCOLTAMMO con incanto ed ATTENZIONE…

Fu un’esplosione di gioia interna in ognuno di noi alla quale non potemmo rispondere urlando o saltando od abbracciandoci ma rispondere solamente imbracciando i nostri strumenti con energia e protendendo il più possibile i nostri padiglioni auricolari … Udimmo tutto ciò che sino allora non avevamo compreso ovvero che una voce era in grado di racchiudere nella sua espressività canora tutta la melodia (sino ad allora inespressa) legando tutte le diverse parti strumentali facendole apparire come un blocco unico portante ed imponente di pura espressione artistica imprimendo adeguate cadenze di energia o di calma o di attesa…

P.: Allora che ne dite può andare ?

Può andare ??? E’ perfetto incredibile e splendido ! Decidiamo subito a quando la prima esibizione del VF5 (che ora in 5 erano veramente) !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *